KAILI BLUES BY BI GAN (2015 PRC ‘110)

 

 

Kaili, Guizhou Province, China. In a small clinic, two preoccupied doctors live like ghosts until one day, one of them, Chen Sheng, decides to fulfill his dead mother’s wish and sets off on a long train journey to look for his brother’s abandoned child. His partner at the clinic, a lonely old lady, asks him to bring an old photograph, a shirt and a cassette to her old sweetheart who has fallen ill. On the way, Chen passes a strange little town named Dangmai where time is not linear and people’s lives complement each other. He stops there and experiences the past, present and future.
Due medici operano in una piccola clinica circondata dalla nebbia. Uno dei due, il solitario Chen Sheng, decide di partire per un viaggio in treno per andare a trovare il nipote, abbandonato dal fratello. Sulla strada per Zhenyuan,si ferma in un luogo magico, Dang Mai, dove il tempo va sia avanti che indietro e dove ha modo di ripercorrere le tappe della sua vita per riflettere sulla sua esistenza. Chen riparte e raggiunge il nipote ma si accorge che il ragazzo riesce a vivere bene anche senza il padre. Così lo saluta e mantiene la promessa fatta alla collega di fermarsi nell’abitazione del suo ex amante per consegnargli alcuni oggetti.
Facebook IconTwitter IconInstagram